AsConAuto, nel 2023 superato il miliardo di euro come volume di affari

Crescita in doppia cifra pari a +18,37 per cento sul risultato economico del 2022

Il 2023 si è rivelato un anno di trionfi per AsConAuto, che ha raggiunto il notevole traguardo del miliardo di euro di volume d'affari. Un risultato che è stato ottenuto due anni prima rispetto all'obiettivo fissato dal Consiglio di Amministrazione dell'associazione. Il presidente di AsConAuto, Roberto Scarabel, esprime la sua soddisfazione per questo successo: "Siamo ovviamente molto soddisfatti. Nel nostro primo esercizio completo, essendo stati eletti nel luglio 2022, siamo riusciti a realizzare l'obiettivo che ci eravamo prefissati per la fine del nostro mandato. Questo risultato ha un valore ancora maggiore se consideriamo la storia di AsConAuto. In precedenza, nel 2016, eravamo riusciti a raggiungere i 507 milioni di euro, quindici anni dopo la nascita dell'associazione."

AsConAuto chiude il 2023 superando il miliardo

Il superamento del miliardo di euro di volume d'affari, per la precisione un miliardo, quattro milioni e 750 mila euro circa, ha permesso ad AsConAuto di chiudere il 2023 con un impressionante aumento del 18,37% rispetto all'anno precedente e del 37,72% nel biennio. Scarabel continua: "In uno scenario globale molto turbolento, quasi l'80% dei dealer italiani è associato ad AsConAuto. Stiamo costantemente adattando il nostro modello di business logistico, focalizzato sul ricambio originale, alle rapide evoluzioni del mercato".

AsConAuto, i metodi di lavoro sono il valore aggiunto

Il valore aggiunto di AsConAuto è rappresentato dall'adozione di metodi di lavoro innovativi, volti a ottimizzare e digitalizzare i processi a tutti i livelli dell'associazione. Scarabel sottolinea: "AsConAuto è unica a livello europeo. Nel 2023, per la prima volta, siamo stati invitati a Londra a presentare il nostro percorso di successo al Summer Meeting di ICDP-International Car Distribution Programme, il network di ricerca europeo nel settore della distribuzione automobilistica, che conta circa cento soci tra case automobilistiche principali, fornitori di componenti e attori di rilievo del settore automotive. Successivamente, a conferma del valore riconosciuto al nostro progetto, AsConAuto è stata invitata a diventare socia di ICDP, un onore concesso solo a tre realtà italiane e solo ad AsConAuto come associazione".

AsConAuto, il presidente Scarabel: "Guardiamo al futuro con ottimismo"

Infine, Scarabel guarda al futuro e alle sfide che il 2024 potrebbe portare ad AsConAuto: "C'è preoccupazione per quanto riguarda l'approvvigionamento di ricambi a causa dei conflitti globali che stanno ostacolando la normale circolazione delle merci. Tuttavia, abbiamo dei punti di forza che ci consentono di guardare al futuro con ottimismo. La nostra rete di clienti è selezionata, la nostra rete di incassi è affidabile, i nostri 550 collaboratori sono competenti e i concessionari associati sono sempre più considerati il futuro della mobilità nel settore automotive. Con questi ingredienti essenziali per il successo, prevedo un 2024 con una crescita a doppia cifra".